La Fojetta - Una Terrazza sull'Umbria

La finalità del progetto Una Terrazza sull’Umbria è quello di promuovere le eccellenze umbre all’estero; il progetto pilota si svilupperà in Spagna e prevede un primo impianto a Madrid. 

Anche se l’idea può apparire scontata e già percorsa, in realtà in questo caso non lo è perché affronta il problema con uno spettro più ampio, utilizzando come canale di aggregazione e successivamente di promozione, l’enogastronomia. 

La nostra terra, l’Umbria, è foriera di grandi qualità agroalimentari, artigianali, storiche e turistiche, eccellenze appunto che noi vogliamo promuovere all’estero utilizzando dei veri e propri corner, delle terrazze aperte sull’Umbria appunto, degli show-room, dei ponti, non soltanto virtuali, sulle nostre realtà, capaci di veicolare flussi e business to business. 

E, per fare ciò, il primo veicolo di promozione che noi utilizzeremo per catalizzare l’attenzione dei potenziali clienti, sarà la enogastronomia. 

Questi corner infatti, sono pensati come dei ristoranti tradizionali umbri, delle trattorie espressione del massimo livello della cucina nostrana, capaci di trasmettere l’atmosfera tipica dei nostri luoghi, delle nostre tradizioni più antiche, dei nostri sapori e della nostra cultura. 

E’ certo che, laddove si visiti un luogo a noi sconosciuto, il cibo ed il bere rappresentino il primo contatto con l’ambiente che ci circonda e che, le sensazioni che loro sono capaci di trasmetterci, ci proiettino immediatamente in una dimensione nuova. 

Per questo, utilizzare un ambiente che rappresenti le nostre radici e dove si possano gustare i piatti più rappresentativi e tradizionali, confezionati soltanto con prodotti di alta qualità, è senza dubbio il miglior veicolo per promuovere poi eccellenze di ogni settore, dall’enogastronomico appunto, passando per l’artigianato sino ad arrivare al turismo. 

Il pranzare o cenare all’interno di questi ristoranti deve, in base alla nostra idea, permettere al cliente di percorrere un viaggio in Umbria, innamorarsene, desiderarla e desiderare di portarsene un po’ a casa, generare quella voglia di visitarla e di viverla.